I Luoghi
8° Valli Biellesi - Trofeo Oasi Zegna - 18 19 Aprile 2020 (POSTICIPATO)

Oasi Zegna

Innamorato della bellezza della natura e profondamente legato alla sua terra, l’imprenditore tessile diede vita negli anni ’30 a un’imponente opera di valorizzazione ambientale attorno a Valdilana (Biella), tutt’oggi sede del Lanificio Ermenegildo Zegna.

L'Oasi Zegna, parco naturale ad accesso libero esteso per circa 100 Km2 tra Trivero e la Valle Cervo, nelle Alpi Biellesi in Piemonte, nasce nel 1993 come naturale sviluppo del “pensiero verde” di Ermenegildo Zegna. Da luogo naturale a parco protetto capace di offrire ai visitatori un’esperienza didattica ed emozionale inaspettata.

Da area montana isolata a Oasi naturalistica.
Oggi l’Oasi Zegna è un laboratorio all’aria aperta per le nuove generazioni e luogo ideale per famiglie, bambini e sportivi per praticare tutto l’anno attività a contatto con la natura, nel pieno rispetto degli ecosistemi. L'accesso nell'Oasi Zegna e' libero, gratuito ed e' possibile portare con sè i cani.

Biella

La città è situata ai piedi delle Alpi Biellesi, e la sua esistenza è attestata sin dall'alto Medioevo. Dominata in seguito dai vescovi di Vercelli, nel 1379 passò ai Savoia. Nel corso dell'Ottocento Biella conobbe un grande sviluppo urbanistico e industriale, divenendo presto nota per le sue industrie tessili.

Numerose sono le testimonianze storiche e artistiche del suo passato; tra le più importanti si ricordano il battistero, la cattedrale, il campanile di Santo Stefano e numerose ville e palazzi.

Biella Piazzo

Il Borgo Medioevale di Biella Piazzo, fondato nel 1160, si raggiunge con la caratteristica funicolare ottocentesca.

Con i suoi bassi portici medioevali, piazza Cisterna è il cuore del borgo su cui si affacciano casa Teccio, caratteristica abitazione con archi decorati in cotto e loggiato all’ultimo piano, l’antico palazzo comunale e la sontuosa facciata cinquecentesca del palazzo dei Principi dal Pozzo della Cisterna.

L’elemento che più caratterizza l’architettura di questa parte di città è costituito dai fregi decorativi in terracotta da osservare e scoprire ad uno ad uno sulle tante facciate.

Castello e Parco di Masino

Da oltre mille anni, il Castello di Masino domina la vasta piana del Canavese da un’altura antistante la suggestiva barriera morenica della Serra di Ivrea, paesaggio intatto e infinito. Immersa in un immenso parco monumentale, la dimora sontuosa di una delle più illustri casate piemontesi, discendente nel mito da Arduino, re d’Italia.

Intorno al castello, un monumentale parco romantico con uno dei più grandi labirinti d’Italia, un maestoso viale alberato, ampie radure e angoli scenografici che a primavera si inondano di eccezionali fioriture. Andare a visitare Masino regala ogni volta un’esperienza diversa: dalla visita al Castello, secondo formule diverse, a una giornata all’aperto per vivere il Parco

Valdilana, Pollone

VALDILANA
Valdilana è un comune sparso italiano di 10 988 abitanti della provincia di Biella, situato nella Valle di Mosso. È stato istituito il 1º gennaio 2019 dalla fusione dei comuni di Mosso, Soprana, Trivero e Valle Mosso. La denominazione ufficiale dei suoi abitanti non è ancora stata definita

POLLONE
Borgo prealpino, fa parte della Comunità montana Valle dell'Elvo, situato a nord dell'Alta Valle, a circa 7 km ovest dal capoluogo di provincia. È infatti attraversato dal torrente Orémo, un affluente dell'Elvo.

Documenti di gara

Vuoi partecipare a alla 7° edizione del Giro delle Valli Biellesi?

Scarica i documenti  

80 anni di Panoramica Zegna

Scopri la Panoramica Zegna e i suoi 80 anni di storia, natura, paesaggi e Turismo.

Leggi la brochure